La Sala del Cembalo del

A Non-Profit Project devoted to the Baroque Age
Reviews, Articles, Historical Insights, Interviews and the greatest Harpsichord Musical Archive of the World!

buttonhomebuttonmusicbuttonfaqbuttonkontaktbuttonindex

Johann Wolfgang Baumgartner (1702-1761) - The Prodigal Son Living with Harlots (after 1725; detail) - Statens Museum for Kunst, Copenhagen

PLAY ALL

CHRISTOPH
GRAUPNER
(Kirchberg 1683 - Darmstadt 1760)

14 Partiten für Cembalo - Teil III

item_playall_dark

Vi presentiamo per la terza volta una grande pagina dedicata al tedesco Christoph Graupner, compositore che, senza alcun dubbio, ha avuto una importante influenza nel processo di elaborazione tastieristica della suite tedesca, assieme a Bach e pochi altri. In questa occasione, torniamo a proporre una vasta selezione di brani manoscritti, suddivisi in tre grossi gruppi in Do Maggiore, Sol Maggiore e La Maggiore; si tratta di ben 14 Partite ed un'Aria con Double, per la durata totale di oltre 3 ore e mezza, nella interpretazione e registrazione di Fernando De Luca. Nella prima delle due occasioni precedenti, avevamo pubblicato una selezione di dieci partite sempre manoscritte; per la seconda uscita dello scorso anno fu invece la volta delle 12 partite, pubblicate nel 1722, col titolo Monatliche Clavier Früchte.

Ripetiamo quanto già scrivemmo in precedenza a proposito della varietà stilistica delle partite di Graupner, sia in termini di numero movimenti, che della loro forma. La presenza del preludio in alcune di queste partite (Praeludium, come indicato spesso in partitura) è una delle peculiarità che le differenzia dalla suite franco-tedesca, caratterizzata dalla classica sequenza AllemandeCouranteSarabandeGigue. Inoltre, come avevamo già osservato, Graupner sembra prediligere particolarmente la forma del Menuet en Rondeau (a volte Gavotte, o Aria), inserito in momenti diversi della suite, a metà o verso la fine, ovvero sia per separare in due parti la lunga sequenza dei brani (intermezzo), sia per accompagnare alla conclusione l’intero gruppo. A differenza di altri compositori tedeschi, tra i quali Bach ed Handel, il minuetto viene generalmente trattato dal musicista di Darmstadt in modo molto più elaborato, appunto in forma di Rondeau, ma con una tendenza spiccata alla amplificazione del meccanismo di alternanza del materiale tematico e delle relative ripetizioni.

Per concludere, ricordiamo ancora una volta che la produzione complessiva per cembalo di Graupner, nota ad oggi, è costituita essenzialmente da un corpus di sole 50 composizioni, catalogate dal GWV 101 fino al GWV 150. In tempi più recenti sono state aggiunte al catalogo altre suite e brani sciolti (GWV 801-857), alcuni però di dubbia attribuzione, altri sicuramenti spuri, provenienti da fonti diverse ed oggi tutti conservati a Darmstadt (Universitäts- und Landesbibliothek, Handschriften- und Musikabteilung). Solo alcune delle partite furono pubblicate durante la vita del musicista, esattamente tre raccolte: la prima di otto suite/partite del 1718 Partien auf das Klavier (GWV 101-108), di futura pubblicazione su saladelcembalo.org; la seconda del 1722, costituita dalle dodici partite di cui sopra (GWV 109-120, Monatliche Clavier Früchte) ed infine, del 1733, un'ultima raccolta di quattro grosse suite (GWV 121-124) per ciascuna stagione, di cui purtroppo è sopravvissuta solo Vom Winter GWV 121 (già registrata nella nostra prima pagina di Graupner, vedi sopra).

saladelcembalo.org
2 luglio 2018

FERNANDO DE LUCA
harpsichord

Issue 2018-09

Recorded in Venezia: 1-8 September 2016; German harpsichord after Christian Vater (1738) built by F. P. Ciocca (2007); Pitch A=415Hz

F. De Luca (AtelierZappe@Berlin July 2017; foto di M. Toso)

handelvauxhall1frenchkeybobliq

HOME & NEWS - Newsletter

cccommons

Legal Stuff - Privacy and Cookies

Many thanks to all the volunteers
of saladelcembalo.org!

buttonhome1buttonmusic1buttonfaq1buttonkontakt1buttonindex1cccommons