La Sala del Cembalo del

A Non-Profit Project devoted to the Baroque Age
Reviews, Articles, Historical Insights, Interviews and the greatest Harpsichord Musical Archive of the World!

buttonhomebuttonmusicbuttonfaqbuttonkontaktbuttonindex
panelbouchcomedtraged

ARMAND-LOUIS COUPERIN
(Paris, 1727-1789)

Pieces de Clavecin (1751)

Dediées a Madame VICTOIRE de France

FERNANDO DE LUCA clavecin

Premiere Suite

La Victoire Noblement

Allemande

Courante "La De Croissy" Fiérement

Les Cacqueteuses

La Grégoire Légèrement

L'Intrépide Rondeau Marqué

1er Menuet Affectuesement / 2de Menuet

L'Arlequine ou la Adam Rondeau

La Blanchet

La de Boisgelou Sans vitesse

La Foucquet Légèrement

La Semillante ou la Joly Légèrement

Seconde Suite

La Turpin

Gavotte I/II

Menuet I/II

La du Breüil

La Chéron

l'Affligée

l'Enjouée

Les Tendres Sentimens Avec ame

Rondeau Gracieux

LES QUATRE NATIONS

l'Italienne

l'Angloise Rondeau

l'Allemande

La Françoise Noblement et sans lenteur

Oltre ai celeberrimi Louis e François "le grand", la famiglia dei Couperin ebbe un altro esponente musicista di una certa importanza, Armand-Louis Couperin, vissuto in pieno Settecento ed annoverabile tra gli ultimi grandi claveciniste francesi del secolo, assieme a Claude Balbastre e Jacques Duphly. Come per quest'ultimo, anche per Armand-Louis la morte sopraggiunse nell'anno 1789, quasi a simboleggiare la conclusione improvvisa e violenta di un'epoca, quale in effetti si può considerare il periodo conclusivo dell'Ancien Regime e della Rivoluzione. Violenta ed improvvisa fu anche la fine di Couperin, investito a piedi da una carrozza od un carro che sfrecciava sulle pericolose strade di Parigi, mentre il musicista si stava recando frettolosamente a svolgere le funzioni musicali dei Vespri a St. Gervais.

I suoi Pièces de Clavecin del 1751, oltre ad essere una delle prime opere note, sono anche l'unica sua pubblicazione dedicata esclusivamente al cembalo solo, se escludiamo alcuni significativi lavori per due clavicembali degli anni settanta, uno fra tutti la Simphonie de clavecins. La raccolta è costituita da svariati movimenti raggruppabili in due suite che qui presentiamo integralmente grazie come sempre alla gentile ed infaticabile volontà del maestro clavicembalista Fernando De Luca. La seconda suite composta da ben 13 pezzi, è probabilmente la parte più interessante dell'opera intera: brani come La Turpin, La du Breüil, La Cheron rappresentano quanto di più ricco e significativo sia stato prodotto per clavicembalo nella Francia del Settecento, pur non rappresentando un reale salto in avanti rispetto al modello iniziato dal suo grande parente, François Couperin. Tutti gli stereotipi vengono dipinti qui con gran maestria da Armand-Louis, fino a raggiungere vette di intensità inaudita come ne l'Affligée, un brano che il nostro interprete è riuscito a restituire in tutta la sua drammaticità.

Lo strumento impiegato dal maestro per questa registrazione è il suo noto clavicembalo a due tastiere, copia da un Blanchet del 1754, strumento più che mai appropriato a questa musica: la famiglia dei Blanchet, famosi costruttori di clavicembali di Francia, fu regolarmente a contatto con i Couperin, al punto che Armand-Louis prese in sposa (1752) Elisabeth-Antoinette, figlia di François-Étienne Blanchet. Il nono brano della prima suite è evidentemente dedicato ai Blanchet.

Zadok, 3 Aprile 2013

François Boucher, The Arts and Sciences: Comedy and Tragedy, 1750-1752
The Frick Collection (New York City)

Anno 2013-04 / Issue 2013-04

Recorded in Rome, 2011 December 15-23
French harpsichord, after Blanchet (1754)
built by C. Caponi (1985)
Audio Engineering: M. De Gregorio


Sources

  • David Fuller, Armand-Louis Couperin, Grove Music Online, ed. L. Macy
  • Sheet Music (PDF) link

Le Clavecin
pour Versailles
Douzième épisode

handelvauxhall1falernoducandevater1738

HOME & NEWS - Newsletter

cccommons

Legal Stuff - Privacy and Cookies

Many thanks to all the volunteers
of saladelcembalo.org!

buttonhome1buttonmusic1buttonfaq1buttonkontakt1buttonindex1cccommons