La Sala del Cembalo del

A Non-Profit Project devoted to the Baroque Age
Reviews, Articles, Historical Insights, Interviews and the greatest Harpsichord Musical Archive of the World!

buttonhomebuttonmusicbuttonfaqbuttonkontaktbuttonindex

PLAY THIS WHOLE PAGE
SUONA TUTTA LA PAGINA

Anno 2011-06
Issue 2011-06

zdkverssep003

Charles [François] Dieupart
(? Paris, 1667 – ? London, 1740)

Le brevi note biografiche che seguono, sono tratte da The New Grove (2nd ed.), rielaborate e tagliate ai nostri scopi. La traduzione in italiano è a cura di Zadok. Per maggiori informazioni si rimanda a:

Fuller, David, and Holman, Peter. "Charles (François) Dieupart", Grove Music Online, ed. L. Macy, grovemusic.com


CHARLES Dieupart, fu clavicembalista, violinista e compositore francese, nato dopo il 1667 a Parigi o dintorni. Quasi tutto quello che sappiamo di questo musicista proviene dagli scritti dello storico inglese Hawkins. E' infatti l'Inghilterra la seconda patria di Dieupart, che risulta attivo a Londra già a partire dal febbraio 1703 (se non prima), in occasione di un concerto dato al famoso teatro londinese di Drury Lane per l'esecuzione delle sonate di Corelli. A Londra, questo compositore ha scritto un certo numero di lavori strumentali andati perduti per la maggior parte, generalmente associati a masque (genere tipicamente inglese) e semi-opere ancora in voga negli anni 1700-1720. E' rimasta famosa, grazie alla testimonianza di Hawkins, la sua partecipazione come cembalista accompagnato da N. F. Haym al violoncello, nell'esecuzione de Il trionfo di Camilla di Bononcini (Drury Lane, 30 marzo 1706).

Tralasciando tutte le altre numerose attività di collaborazione con Thomas Clayton ed il già citato Haym, verrebbe ora da chiedersi come mai abbiamo inserito questa pagina nell'ambito della serie Le Clavecin pour Versailles. In effetti non ci sono pervenuti documenti che attestino la presenza di François Dieupart (nome col quale egli era noto in Francia) alla corte di Luigi XIV, ma sappiamo che probabilmente il flautista/oboista di corte Nicolas Dieupart (anche importante copista di corte tra il 1667 ed il 1700) era suo stretto parente. Ma soprattutto, il nostro Charles François Dieupart è l'autore della fondamentale raccolta di Six Suittes, pubblicata ad Amsterdam nel 1701, e poi ancora l'anno successivo, sempre ad Amsterdam, in versione per gruppo strumentale da camera.

Questa raccolta di 6 Suites per cembalo, ha sempre rappresentato uno dei simboli per eccellenza della musica francese per tastiera, perlomeno, così come fu metabolizzata dai musicisti attivi presso le corti tedesche. Non a caso, sappiamo che Johann Sebastian Bach copiò e studiò l'intera raccolta (manoscritto D-F Mus. Hs. 1538) prendendo a modello molte idee per le sue Suites Inglesi (si ascolti l'introduzione della Suite V in fa maggiore di Dieupart per rendersi conto di ciò). Dieupart dedicò la raccolta alla Contessa di Sandwich, figlia del Conte di Rochester, il quale si trasferì in Francia prima del 1700, per motivi di salute; qui si getteranno, probabilmente, le basi per il futuro trasferimento del musicista in Inghilterra (la contessa fu allieva di Dieupart, ancora in Francia, nell'ultimo decennio del seicento).

Tutte le 6 Suites, sono composte da sette movimenti di danza, in forma stilizzata, nella sequenza: ouverture, allemande, courante, sarabande, gavotte, menuet oppure passepied ed infine gigue. Pesante l'influenza del carattere della musica orchestrale di Lully (nelle ouvertures e negli splendidi fugati) ma con la forte impronta idiomatica del cembalo. Bisogna anche aggiungere che, prima d'allora, in Francia non si erano mai viste delle raccolte di suites con un numero fisso di movimenti e tutte prefisse da ouverture; questo contribuirà a diffondere questo “format” sia in Germania che in Inghilterra.

SIX SUITTES de CLAVESSIN

Divisées en Ouvertures, Allemandes, Courantes, Sarabandes, Gavottes, Menuets, Rondeaux & Gigues

Composées & Mises en Concert
Par MONSIEUR DIEUPART

Pour un Violon & Flûte
avec una Basse de Viole & un Archilut

Dédiées a MADAME LA COMTESSE DE SANDWICH


Harpsichord version, Amsterdam 1701

Première Suite en la majeur

Ouverture: Gravement-Gay-Lentement
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Menuet
Gigue

Deuxième Suite en re majeur

Ouverture
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Passepied
Gigue

Troisième Suite en si mineur

Ouverture
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Menuett
Gigue

Quatrième Suite en mi mineur

Ouverture
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Menuet
Gigue

Cinquième Suite en fa majeur

Ouverture
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Menuet en Rondeau
Gigue

Sixième Suite en fa mineur

Ouverture
Allemande
Courante
Sarabande
Gavotte
Menuet
Gigue

Fernando De Luca
harpsichord

Enregistré à Rome en Juin 2010
Clavecin français Hemsch-Blanchet (1754)
copie de Claudio Caponi (1985)
temp. Rousseau, A=415Hz

Enregistrement & montage numérique:
Fernando De Luca, Marco De Gregorio

caponihemsch1754

Il cembalo francese utilizzato per la presente registrazione; nello sfondo la storica Biblioteca Casanatense di Roma

Le Clavecin
pour Versailles
Sixième épisode

handelvauxhall1falernoducandevater1738

HOME & NEWS - Newsletter

cccommons

Legal Stuff - Privacy and Cookies

Many thanks to all the volunteers
of saladelcembalo.org!

buttonhome1buttonmusic1buttonfaq1buttonkontakt1buttonindex1caponihemsch1754cccommons